Visualizzazioni totali

domenica 18 febbraio 2018

mezza canzone



canta
la febbre di un amore selvaggio
riparo di paglia nelle notti di lupo

canta 
la beffa di un amore selvaggio
brucia di notte il pensiero più cupo

canta
la febbre di un amore inventato
riparo di paglia nelle notti di lupo

canta 
la beffa di un amore inventato
brucia di notte il pensiero più cupo

il suonatore ha gli occhi più spenti
la sua chitarra riposa tra i vetri
mugola in gola un vecchio motivo
e pondera sperso il sonno dei vinti.

venerdì 16 febbraio 2018

senza




Senza contorni
senza più giorni
senza frastorni
senza unicorni
senza dintorni.

Senza ritorni.

martedì 13 febbraio 2018

ALTA BASENTANA





Rimasticavano ghiaccio aspro
quando i TIR fumavano barrendo,
irridenti a sdruccioli in pendio.


Li accolse che digrignava conti
e alchimizzò mandarinetti punch  
e cappuccini. - Chiudi la porta - urlò


e riprese a rintracciare segni
seguendoli sul foglio con un dito
in litania assonante con i frigo.


Gela - gorgogliò TIR fra tre sambuche.
Padrone, in montagna lupi e neve!
Domani ci vado e mi scaldo, rispose.


Il vento violò l’anticorodal
e fuori uggiolò cane ingobbito.
Non so se torno, disse fra i baffi.


                                    dic 91


domenica 4 febbraio 2018

dal Bradano col vento



ricordo solamente la tua ombra
quando spoglia bisbigliavi lasciami.

le tue parole cadevano in terra,

concrezioni nel vapore ruvido
che montava dal Bradano col vento,

come paste e dolci di mandorla.



venerdì 2 febbraio 2018

FORMICOLANDO






         Li confonde il freddo
         vapori e nebbie sott’i monti
         con i camini pigri
         e grigi
         che ribollono odorosi
         la pasta
         e la carne rossa
         sa di paese.

                   La gente che riscende
                   zuppa parla di neve
                   quieta
                   mentre attende
                   le mani livide sul banco
                   che il vino nero
                   si spanda sottopelle
                   formicolando.


Dicembre 83


domenica 21 gennaio 2018

Murgia


Con la decomposizione del giorno

la Murgia si dipingeva di grigi
uniformati a quelli del cielo;

le chiazze di verde si oscuravano
inghiottendo la luce fra gli steli.

sabato 30 dicembre 2017

lapelosa ‘58



Il profumo rampante della vita
fumigava lento sugli scalini
rotolando con la mia palla rossa.

Un cane rimbombava come un treno
nello spavento notte che si placa
fra le torride gambe di una donna.

mercoledì 20 dicembre 2017

serrato al piombo


al confine la porta senza vetri 
 da giorni era serrata col piombo.

sposami, sibilava la catena, 
ti darò uno dei miei anelli.

il foro opaco della serratura
continuava a cantare lo stesso

lo stesso ossessivo ditirambo.

sabato 28 ottobre 2017

nuvole a ciambella


Andrò a comprarti nuvole a ciambella
e le spanderò sul tuo terrazzo
come bucato al vento di maggio,
golose di aria e di ritti aquiloni
spinti in cielo dal grano in burrasca.

martedì 24 ottobre 2017

sabato 21 ottobre 2017

FLIPPER


FLIPPER

Giovedì sfoglio un carteggio esausto
in pomeriggio di stagione d’altri
ove passeggio roteando sciarpe.

Vorrei dicessi spegni il Kappa e il Jec
accendi HI-LO, dove colpisci è palla.

Nuotiamo in sabbie senza delfini e
nutriamo figli incubandoli come 
semi rossi in pigne di magnolia.



venerdì 20 ottobre 2017